Libertà: La libertà dal pensiero, dai condizionamenti e dalla paura, non come meta ma come unica possibilità di “conoscenza di sé stessi” nel qui e ora, al di fuori delle catene dell’illusione del tempo psicologico.

Consapevolezza, come processo creativo, vitale, di espoliazione dell’uomo dai conflitti e di esplorazione della Vita in tutte le sue manifestazioni. 

Fiducia, come naturale propensione dell’uomo dinanzi ai più elevati e profondi Misteri.

Ermanno Calvano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *